La Cicceide legittima/I/CII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CII ../CI ../CIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CI I - CIII
[p. 52 modifica]

Soavità incomparabile di D. Ciccio.

cii.

DOlci i grappoli son de’ tralci Achei,
     E dolci le rugiade, onde l’Aurora
     Sul nascente mattin le foglie irrora,
     4Dolce il liquor degli alvearj Iblei;
Dolce è il nettare pur, che per gli Dei,
     A titol di credenza, Ebe assapora:
     Dolce il vin, che ne reca Ispana prora,
     8E non men dolci i zuccheri Sabei,
Dolce è ’l frutto, che a noi l’Isaura invia
     E dolce è quel, che’l feretrato Enone
     11Produce, o pur la barbara Soria;
Ma s’alcun vorrà farne il paragone,
     Dolce non troverà, che di te sia,
     14Più dolce; o mio dolcissimo C...