La Cicceide legittima/I/CLIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CLIX ../CLVIII ../CLX IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CLVIII I - CLX
[p. 81 modifica]

D. Ciccio alterato dal Vino.

clix.

JEr mattina D. Ciccio ancor digiuno
     Bevè in un fiato quattro volte almeno
     Un bicchieron di malvasia sì pieno,
     4Ch’avrebbe posto in apprensione ogn’uno.
Al primo il volto suo, che dà nel bruno,
     Schiarissi, e diventò gajo, e sereno;
     Poi gli altri il fero, a guisa d’un Sileno,
     8Rosso così da spaventar ciascuno.
Gran cosa in ver! l’Artefice Divino
     Compartendo il color nel corpo umano
     11A i Testicoli diede il berettino;
Ed ora un lieve spirito di vino
     Ha, pervertendo l’ordine sovrano
     14Tinto il C.... D. Ciccio in Cremesino.