La Cicceide legittima/I/CLXIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CLXIV ../CLXIII ../CLXV IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CLXIII I - CLXV
[p. 83 modifica]

D. Ciccio in procinto di maritarsi.

clxiv.

OR che, per non venir celibe a morte,
     Mosso D. Ciccio dal pregar di tanti
     Amici suoi, s’è scelta una Consorte
     4In cui d’ogni virtù splendono i vanti;
Scende Imeneo da l’Etra, e seco porta
     Catene d’infrangibili diamanti,
     Onde con nodo vigoroso e forte
     8Leghi ne’ petti lor l’Anime amanti.
Ma che? Per questa, e simili occasioni,
     Senza cercar che l’Imeneo Divino
     11L’alta magion de l’etere abbandoni,
Altro miglior n’avrem più da vicino;
     Che a far le legature de’ C....
     14E’ assai più proprio un Imeneo Norcino.