La Cicceide legittima/I/CXCII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CXCII ../CXCI ../CXCIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CXCI I - CXCIII
[p. 97 modifica]

La Trasformazione.

cxcii.

LEggo le metamorfosi, ed in esse
     Veggo a molti cangiar volto, e figura,
     La bella Dafne in arbore s’indura,
     4Mutasi Aracne in Animal, che tesse:
Con voci tronche, deboli, e sommesse
     Eco risponde altrui da rupe oscura:
     Mirra sotto corteccia ispida, e dura
     8Viene a celar l’enormità commesse.
Narciso al Fonte, ove a specchiarsi è giunto,
     In fior si cangia; e tal pur anche Adone,
     11Dall’irsuto rivale offeso, e punto;
Ma per ridurre il libro a perfezione
     Parmi, che vi dovrebbe essere aggiunto
     14D.Ciccio trasformato in un C....