La Cicceide legittima/I/CXLIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CXLIII ../CXLII ../CXLIV IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CXLII I - CXLIV
[p. 73 modifica]

Su lo stesso Soggetto.

cxliii.

NOi già siamo a Venezia: or tu, che fai,
     Che quà non vieni a startene con noi?
     Ove accolto con giubilo sarai
     4Da tutti questi Porporati Eroi.
Sì, sì, noi t’aspettiam; vientene omai,
     Onde spicchin qui pure i pregi tuoi,
     Nè ti trattenga più la tema, ch’ai
     8Concepita nel sen, che ’l Mar t’ingoi.
Vienne D. Ciccio: io ben confido, e spero
     Ne la giustizia del Rettor del Mondo,
     11Che da l’acque uscirai sano, ed intero.
Poichè un C.... che di figura è tondo,
     E c’ha la qualità d’esser leggiero,
     14È più che certo, di non gire a fondo.