La Cicceide legittima/I/CXLIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CXLIX ../CXLVIII ../CL IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CXLVIII I - CL
[p. 76 modifica]

L’Autore ammalato di dolori ne dà parte a D. Ciccio.

cxlix.

D. Ciccio, in fondo al ventre ho una gravezza,
     Che mi reca insoffribile dolore;
     Ma s’egli sia ne gl’intestini, o fuore,
     4Io distinguer nol so con sicurezza;
Quindi siam tuttavia su l’incertezza
     De la cagion del male. Il mio Dottore,
     Soggetto a dirne il ver, di gran valore,
     8E’ di parer, che sia qualche crudezza.
Altri un flato n’incolpa, ed altri tiene,
     Che possa derivar da un’unione
     11Di calcoli ammassati entro le rene;
Ah, ma ben m’avvegg’io, che la cagione,
     D. Ciccio traditor, da te proviene,
     14Poichè ’l mal che mi sento, è in un C...