La Cicceide legittima/I/CXXIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CXXIII ../CXXII ../CXXIV IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CXXII I - CXXIV
[p. 63 modifica]

Le chiacchiere legali di D. Ciccio in Rota.

cxxiii.

QUalor D. Ciccio a disputar si pone,
     Fa di testi, e di Glose anatomia,
     Schierando con enfatica energia
     4Di sognate dottrine un battaglione.
E voi signori miei, par, ch’a ragione
     Abbiate a tante ciarle antipatia,
     Quasi, ch’ei voglia con soverchieria
     8Violentar la vostra opinione.
Se ben, da l’altro canto, il mandar fuore
     Quel suo verboso, e soverchievol raglio
     11Non dovrebbe imputarsegli ad errore;
Poichè Natura il fè di questo taglio,
     E non faria, qual fa, sì gran romore,
     14Se non fosse, qual’è, sì gran Sonaglio.