La Cicceide legittima/I/CXXXII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CXXXII ../CXXXI ../CXXXIII IncludiIntestazione 10 agosto 2012 100% da definire

I - CXXXI I - CXXXIII
[p. 67 modifica]

La Perrucca.

cxxxii.

POrtan l’ultime lettere di Lucca,
     Che per malignità di morbo acuto
     Era tutto a D. Ciccio il crin caduto
     4Dal cranio anterior sino a la nucca,
E ch’egli poi per rendere a la zucca
     Il cappellare onor, ch’avea perduto,
     Consigliato da l’uno, era venuto
     8Al rimedio commun de la perrucca.
Ma faccia quanto vuol, che ’l Popolazzo
     Solito spesso a prender l’occasione
     11Di fargli alcun ridicolo strapazzo
Dirà, che l’altro dì, se per ragione
     De l’esser calvo avea testa di C....
     14Oggi col pelo ha faccia di C....