La Cicceide legittima/II/XLIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

XLIX ../XLVIII ../L IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

II - XLVIII II - L
[p. 197 modifica]

La Bontà di D. Ciccio.
Al Sig. Canonico Santucci.

xlix.

SAntucci, è cosa strana! Oggi la gente
     Ha di D. Ciccio un pessimo concetto,
     Non essendo tra gli uomini difetto
     4Del quale, a detto loro, ei vada esente,
E dicon d’esso particolarmente,
     Che sia pien d’arroganza e di dispetto;
     Lungo di lingua, e corto d’intelletto,
     8Subitano, iracondo, ed impaziente.
Io però queste lor proposizioni
     l’ho per mendaci, e’l parer mio contrasta
     11Le costor sì maligne opinioni;
Poich’a dir vero, in tutte l’occasioni
     L’ho ritrovato un uom d’ottima pasta,
     14Ma pasta, onde si fanno i maccheroni.