La Cortigiana (1525)/Atto quarto/Scena ventiduesima

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto quarto
Scena ventiduesima

../../Atto quarto/Scena ventunesima ../../Atto quinto IncludiIntestazione 2 giugno 2008 75% Teatro

Atto quarto - Scena ventunesima Atto quinto

Parabolano e Rosso.

Parabolano
Ben, che dice?
Rosso
Per non vi tenere su la corda, a cinque ore ven l’amica, sí che piglia[te] cose confortative.
Parabolano
L’è pur da ben, la Aloigia!
Rosso
La piú amorevole donna che sia al mondo.
Parabolano
Ma io sarò consumato a le cinque. Ma parte che le suonano, odi Rosso? Una, due,...
Rosso
A punto, sono le campanelle!
Parabolano
Vero, ma che faremo in questo mezzo?
Rosso
Un poco di colazione.
Parabolano
Che voglia!
Rosso
Ben sapete ch’io non voglio essere frate del Piombo.
Parabolano
Deh, ragioniamo di Laura!
Rosso
Deh, mangiamo un poco e beviamo doi tratti a cavallo a cavallo.
Parabolano
Io mi pasco de rimembrare la mia donna, né con altro cibo bramo assolvere il digiuno mio; ma son per contentarti; andiamo!
Rosso
Gratis vobis! Se voi avessi fame, le rimembranze ve si scordarebbono.