La gente di spirito/Atto primo/Scena quinta

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto primo

Scena quinta

../Scena quarta ../Scena sesta IncludiIntestazione 11 aprile 2011 75% Teatro

Atto primo - Scena quarta Atto primo - Scena sesta

Eugenia, Eulalia, Lucia, la signora Colletti, Signori e Signore e detti.

Saluti. Campioni e Carlo s'inchinano e continuano a conversare fra di loro.


Fausto
Si disperava di loro... a momenti.
Eugenia
E lei ne era inconsolabile...
Federico
Ci compensavamo facendo un po' di cronaca.
Sofia
Chissà quanto male hanno detto di noi.
Fausto
Siamo stati terribili.
Eugenia
Per esempio?
Fausto
Non ne abbiamo parlato.
Eulalia
Quel povero cavaliere che è cascato nelle branche del papà...
Eugenia
Ce ne avrà per un pezzo.
Fausto

a Federico.

Te lo diceva io?
Eulalia
Lo intratterrà coi suoi progetti di gloria...
Federico
Di gloria!
Eugenia
Zitto! Non sa che mio marito medita un libro?
Federico
Misericordia!
Fausto

a Sofia.

Era negoziante in filo... dalla tela alla carta... la materia prima è la stessa.
Lucia

sottovoce all'Eulalia.

Ho incontrato Massimo stamane.
Eulalia

id. a Lucia.

E gli hai parlato?
Lucia
Verrà qui a momenti, gli ho data la posta.
Eulalia
Grazie.
Federico
Per carità, signora Eugenia, metta in libertà il mio amico Carlo.
Eugenia
Chi lo ha fatto prigione?
Fausto
Si è costituito da sé.
Eugenia
E allora?
Fausto
E se fosse per esser liberato da lei?
Eugenia
Cavaliere...
Carlo

ha un giornale in mano e continua a conversare con Campioni.

Eugenia
Campioni...
Campioni
Mi vuoi?
Eugenia
Imprestaci un momento il cavaliere.
Campioni
Me lo restituirai?
Carlo

s'è alzato ed e venuto presso l'Eugenia, cui dice sottovoce.

Il più tardi possibile.
Eugenia
Pare che avessero molte e gravi cose da dirsi con mio marito?
Carlo
Perché?
Eugenia
Appena se ci salutò quando siamo entrate.
Fausto
Politica, signora Eugenia, mera politica.
Eugenia

inquieta.

Come sarebbe a dire?
Fausto
Si... leggevano i giornali.