La gente di spirito/Atto terzo/Scena prima

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto terzo

Scena prima

../Scena seconda IncludiIntestazione 11 aprile 2011 75% Teatro

Atto terzo - Scena seconda

Fausto e Sofia.

Entrano a braccetto venendo dal salone.


Fausto
Preferisco la musica della sua voce.
Sofia
A quella delle mie mani?
Fausto
Come sarebbe a dire?
Sofia
Ero io che suonavo.
Fausto
Davvero? Ebbene, ho applaudito.
Sofia
Insolente!
Fausto
Guardi che bella luna.
Sofia
Bravo, un po' di poesia.
Fausto
Difatti sono poeta, sa, io. Non lo dico per scherzo. Se sentisse come parlo bene in certe occasioni... Pagherebbe la spesa di provarlo.
Sofia
Grazie, io le credo in parola.
Fausto
Fa male. È una notte da Giulietta e Romeo, codesta. Un bel chiaro di luna, lì fuori il suo bravo terrazzo, con la sua brava balaustra.
Sofia
E col suo bravo mare di sotto.
Fausto
Ecco... a Verona non c'era il mare, è un peccato.
Sofia
Peggio per Giulietta.
Fausto
E meglio per Romeo, che non correva rischio di pigliarvi dei bagni. Bisogna confessare però che erano bei tempi quelli.
Sofia
Ci tornerebbe lei?
Fausto
A far la parte di Romeo? subito... meno lo scioglimento... lo trovo poco igienico.
Sofia
Vergogna!
Fausto
Le piacerebbe che un uomo morisse per lei?
Sofia
Eh...
Fausto
È un gusto come tanti. Io ho un amico al quale le donne non piacciono che morte... il suo amore comincia oltre la tomba. Ma una volta sotterrate, le ama bene.
Sofia
Quello almeno è un amore...
Fausto
Puro... sì... secondo il punto di vista. Comunque sia, io le preferisco viventi.
Sofia
Che prosa!
Fausto
Che vuol lei... è una debolezza della natura umana, che ci bisogni esser vivi per sentire. Come sta il capitano Norbetti?
Sofia
Ne domandi a lui, che è di là.
Fausto
Mi hanno detto che domandarne a lei faceva lo stesso.
Sofia
Badi che io lo pianto lì, se mi dice ancora di quelle cose.
Fausto
Non varrebbe la pena... le terrei dietro.
Sofia
Chi è stato a darle di tali informazioni?
Fausto
Oh Dio! Tutti.
Sofia
Che è quanto dire nessuno.
Fausto
Metta nessuno.
Sofia
E un sospetto suo, allora.
Fausto
Può darsi.
Sofia
Vorrei sapere che sorta di giudizio lei fa di me.
Fausto
Pessimo.