Le lapidi di Sesto San Giovanni/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../15

../17 IncludiIntestazione 13 febbraio 2018 50% Storia

15 17

Via Marconi 191

Lapide di

Trascrizione

CITTA' DI SESTO S. GIOVANNI
MEDAGLIA D'ORO AL V.M.

IN QUESTA CASA VISSERO
I FRATELLI CASIRAGHI
CADUTI PER L'IDEALE
DI UNA PATRIA LIBERA
IN UNA MIGLIORE UMANITA'

GIULIO CASIRAGHI MARTIRE DI LORETO 10.8.1944
MARIO CASIRAGHI VALLE ANTRONA 22.2.1945


Biografia

CASIRAGHI GIULIO

Nato il 18/10/1899 a Sesto San Giovanni. Militava nel movimento politico del Partito Comunista Italiano per la formazione Brigate SAP alle quali apparteneva dal suo sorgere. Lavorava alla Ercole Marelli come operaio elettricista. Vecchio antifascista ha sofferto più volte il carcere e privazioni come perseguitato politico. Deferito al Tribunale Speciale e condannato il 10/11/1931 con altri 16 compagni a 4 anni di carcere. Arrestato nuovamente a seguito dei scioperi del marzo ’43. Liberato il 9 settembre dello stesso anno. Il suo compito era di procurare armi, viveri, medicinali, fondi, nonché arruolare giovani sbandati per sostenere le Brigate partigiane della Val d’Ossola. Arrestato di nuovo in fabbrica, assieme a Fogagnolo Umberto, fu fucilato a piazzale Loreto il 10 agosto 1944.

CASIRAGHI MARIO

Fratello di Giulio. Lavorava alla Ercole Marelli. Morto in combattimento in Val d’Antrona il 22/2/1945.