Le pitture notabili di Bergamo/LI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
LI - S. Marta

../L ../LII IncludiIntestazione 11 aprile 2012 100% Pittura

L LII
[p. 101 modifica]

S. MARTA.


LI.


DI Monache Dominicane, eretta dal B. Venturino Ceresoli nel 1340. e consagrata da Lanfranco II. Vescovo della Patria nel 1377. sotto il titolo dell’Ospitaliera di Cristo; indi ridotta alla forma presente nel 1637. a riserva del nobil Portico che è davanti alla Chiesa, e della Facciata, che solamente nel 1672. le furono aggiunti; e de’ finissimi stucchi messi a oro, di cui è stata ultimamente abbellita. Ammirasi all’Altar principale una maravigliosa Tavola del Talpino, ove colla solita Raffaellesca maniera dipinse la B. V. col Puttino, [p. 102 modifica]sopra una stupenda gloria d’Angeli, e sotto le SS. Marta, e Caterina V. e M. S. Domenico, e S.Caterina da Siena. Al laterale dalla banda del Vangelo Pietro Paolo Raggi effigiò con singolare vaghezza la Maddalena portata in gloria dagli Angeli; e dall’opposta la S. Caterina che delude i Manigoldi colla prodigiosa rottura delle ruote, improntate per arrotarla, è di Francesco Cappella. I Quadri mobili sono di Marco Olmo. Proseguendo il viaggio fra la cinta del Monastero, e quella della famosissima nostra Fiera, si trova lo Spedal Maggiore, e l’annessa Chiesa di

S. ANTONIO ABATE.