Le pitture notabili di Bergamo/LV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
LV - Santo Gesù

../LIV ../LVI IncludiIntestazione 27 aprile 2012 100% Pittura

LIV LVI
[p. 108 modifica]

SANTO GESÙ.


LV.


DOve sopra la cancellata di ferro dalla parte di fuori il Salvatore, che porta la Croce, è pittura singolare di Giovambatista Castelli, detto il Bergamasco da’ Genovesi, presso cui lungamente visse; ed ebbe tal credito che il Calvi valente Pittore di quella Nazione fu costretto a dimettere i pennelli, per vedersi preferito il nostro Concittadino, ed il Cambiasi. Quindi è probabile che la Casa Castelli di Genova, donde escirono eccellenti soggetti in Pittura, sia stata fondata dal nostro Castelli di Bergamo. Il quale di là chiamato da Filippo II. si portò in Spagna a servir quel Monarca di Architetto e di Pittore nella fabbrica dell’Escuriale, e nel Palazzo del Pardo: dove finalmente colmo di onori e di gloria ottuagenario morì nel 1570. Evvi di questo illustre pennello una Stanza in Gorlago (Terra grossa del nostro Distretto, distante dieci miglia dalla Città) tutta dipinta a fresco di Fatti Omerici con bellissimi Termini a verde terra, [p. 109 modifica]che merita di esser veduta.

Ora che abbiamo osservate le più scelte Pitture del Borgo San Leonardo, osserviamo quelle degli altri Borghi: e però dal Portello, per cui siamo usciti, rientrando nel Prato di S. Alessandro, or detto, della Fiera, indi voltando a destra, cominceremo a vedere i Dipinti che sono nella vaga e magnifica Chiesa di

S. BARTOLOMMEO.