Lettera a Napoleone Colajanni (maggio 1906)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mario Rapisardi

1906 L Lettere letteratura Lettera a Napoleone Colajanni Intestazione 24 giugno 2008 75% Lettere

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

maggio 1906


Carissimo Colajanni,

Ho mandato or ora quattro righe ai giovani da te raccomandati.

La sottrazione della mia bronzea immagine non mi ha fatto ridere, nè ridere ha fatto coloro che la considerano giustamente opera di quelle stesse mani che trent'anni or sono bruciarono in chiesa il Lucifero.

La questura ha mangiato la foglia e ha religiosamente lasciato in pace i ladruncoli.

Ma viceversa ha proibito una dimostrazione d'affetto che il popolo voleva farmi.

Il clericalismo, mio caro amico, ha buttato la terza Italietta appiè dell'altare, ed essa, fra il plauso del bertoni, si lascia fottere beatamente. E voi, rappresentanti del popolo, che cosa fate? Io non posso che sputare sul pateracchio schifoso.