Libretto personale Regio Esercito Italiano/Malattie infettive

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Malattie infettive

../Malattie veneree ../Tubercolosi IncludiIntestazione 14 giugno 2008 75% generale

Malattie veneree Tubercolosi

Le malattie gravi che più facilmente possono colpire il soldato sono il tifo, la dissenteria, la malaria.

Per preservarsi dal tifo e dalla dissenteria valgono specialmente le norme date per i cibi, le bevande, la pulizia personale, della gavetta, dell’accampamento.

Per il tifo la misura più efficace di preservazione è la vaccinazione antitifica alla quale perciò il soldato dovrà sottoporsi volonterosamente senza impressionarsi di leggieri disturbi,, che possono talora susseguire momentaneamente, senza mai rivestire carattere di importanza.

E all’occorrenza dovrà non meno sottoporsi senza riluttanza a tutte quelle altre vaccinazioni che potessero essere imposte dalla necessità.

Per la malaria, il soldato dovrà prendere scrupolosamente il chinino, quando gli sarà distribuito a scopo preventivo, ed usare contro le zanzare i mezzi di difesa che gli verranno dati, procurando di tener coperti, di notte, il viso e le mani.