Lyrica/Libro primo/Sera d'autunno

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Serenitas

../Lalage (Egloga moderna) IncludiIntestazione 2 gennaio 2017 75% Da definire

Libro primo - Serenitas Libro primo - Lalage (Egloga moderna)
[p. 9 modifica]

SERA D’AUTUNNO



     Dove vanno le nubi? — In alto, fumide
Verso il ciel di Levante
Le spinge un turbo: vïaggiando pigliano
4Simulacri di mostro o di gigante

     Mobili, strani: sui lor fianchi plumbei
In lunghe oblique file
Passan le gru, lontane, velocissime
8Migranti a plaghe in cui s’innova Aprile.

     Dove vanno le foglie? — Intorno ruotano
Della brezza sull’ali
Taciturne, o stridendo s’accartocciano
12Delle chiuse finestre ai davanzali,

[p. 10 modifica]

     O tra’ cespugli del giardin s’impigliano,
Sui fior già smorti infesta
Ghirlanda; cenci scolorati e laceri
16Del superbo mantel della foresta.

     Contro l’ultima luce del crepuscolo
I foschi baluardi
Erge intanto Bologna: fra i nudi alberi
20Qualche acceso fanal brilla a’ miei sguardi,

     Dai vïali del suburbio: un rumor languido
Yien di sopra le mura,
Mentre silenzio ed alta solitudine
24Guadagnan d’ogni parte la pianura;

     E sbucato pur or di sotto agli embrici
Mi gira un vipistrello
Dintorno al capo — muto, uggioso, assiduo
28Come un pensier che ho chiuso entro il cervello.....


1876.