Lyrica/Libro primo/Serenitas

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Serenitas

../Una villa ../Sera d'autunno IncludiIntestazione 22 maggio 2015 100% Da definire

Libro primo - Una villa Libro primo - Sera d'autunno
[p. 7 modifica]

SERENITAS



     I dì lunghi di pioggie e di procelle
Cessero a un tratto. Ecco, il sereno appar!
Tornan soavi gli occhi delle stelle
4Verso il tacito mondo a scintillar.

     I campi, i colli risaluto al raggio
Nascente della luna: odo lontan
Gonfio il Reno muggir: fatti coraggio
8E dormi alfine, o povero villan!
                                   
     Dormi: pei solchi limacciosi e grami
La speranza del Maggio è viva ancor;
Domani il sol, doman pe’ freschi stami
12Vigoreggian le messi, o mietitor!

[p. 8 modifica]


     Corre intanto il seren per l’universa
Calma notturna e pochi o niuno il sa:
Così l’urna sovente inclina e versa
16Silenzïosa la Felicità.


1876.