Manuale teorico-pratico per la coltivazione della vigna latina/IV/I

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Concimazione

../../IV ../II IncludiIntestazione 18 maggio 2020 100% Da definire

IV IV - II
[p. - modifica]

CAPITOLO PRIMO.

Concime per le viti.


158. — Il miglior concime per la vite è quello che dà sè stessa proviene.

Le spoglie della vite, foglie e sermenti tagliati a minuzzoli sul luogo, vinacce, feccie di vino, tutto insomma sia ad essa fedelmente restituito.

159. — Quantunque però la vite ami il terreno povero, e da esso tragga i migliori vini, pure, nei primi anni specialmente, sarà bene praticare nella vigna qualche concimazione, tanto più che ciò è conforme anche ai precetti della scienza.

E di fatti dall’analisi risulta, che il legno della vite contiene molto azoto, il quale, come sapete, si ritrae dal concime di stalla, mentre l’uva contiene [p. 64 modifica]molta potassa. Sarebbe molto razionale, adunque di dare alla vite, prima che faccia frutto, concimi di stalla, e di serbare i concimi minerali e sopratutto la cenere ricca di potassa, per l’epoca in cui la vite vi darà uva.

160. — Badate però che se la vite prospera abbastanza e vi dà pampini lunghi un metro, è meglio fare a meno di concimi, ed usarne solo quando scorgete che intisichisce per assoluta mancanza di nutrizione.

161. — La esposta distinzione di concimi potrebbe riuscirvi in pratica imbarazzante, e perciò si preferisce per i vigneti un concime speciale, detto complesso, il cui modo di prepararlo ve lo indico nel seguente capitolo.