Memorie dell'ingegnere Giovanni Milani/Conclusione

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Epilogo

../Indice delle materie IncludiIntestazione 2 maggio 2012 75% Da definire

Epilogo Indice delle materie
[p. 75 modifica]

CONCLUSIONE.


XXIX. Conclusione.


125. Per una grande strada di ferro da Venezia a Milano, recipiente comune di tutte le future strade di ferro nel Regno lombardo-veneto, la miglior direzione è occupata: e quella della Strada Ferdinandea lombardo-veneta. Se si segue, chiunque vorrà lottare con essa andrà per la peggio. Lo diciamo altamente, perchè ne siamo convinti, perchè nessuna passione ci accieca, perchè un solo sentimento ci muove: il bene pubblico e l’onesto guadagno della Società che ci ha della propria confidenza onorati.

Se ora questa confidenza ci toglie, pazienza! Le saremo sempre della passata fede riconoscenti. Si volga ad altri, ma salvi l’opera.

Si tratta di una grande Società d’azionisti, dell’utile impiego di 64 milioni.

Si tratta di una delle più grandi e delle più magnifiche strade di ferro d’Europa, della prima che sia sorta in Italia, del bene del paese nostro, della pubblica prosperità.

126. A quanto fu detto e stampato contro di noi, e contro l’opera nostra, per tre anni continui, noi non abbiamo opposto che il più scrupoloso silenzio. [p. 76 modifica]

Questo saprà, speriamo, convincer tutti che l’unico scopo della presente Memoria e della sua pubblicazione, si è di soddisfare ad un dover nostro, ponendo, per quanto è in noi, il pubblico in grado di conoscere da sè le cose di cui si tratta, e come ai di lui veri interessi soddisfare si debba; e di sottoporre al giudizio degli uomini imparziali ciò che femmo, credendo di far il meglio dell’impresa alla quale fummo chiamati, nella ferma risoluzione, in cui siamo, di toglierci da ogni di lei ingerenza, se fosse per essere colta da ciò che noi crediamo, e crediamo di aver dimostrato, una grande di lei sventura.

Verona, 20 giugno 1840.

Giovanni Milani.




Separatore memorie Milani p76.tif




.