Myricae/Dall'alba al tramonto/Patria

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Allora

../Il nunzio IncludiIntestazione 1 giugno 2012 100% Poesie

Dall'alba al tramonto - Allora Dall'alba al tramonto - Il nunzio
[p. 21 modifica]

VII


Patria



Sogno d’un dì d’estate.

Quanto scampanellare
tremulo di cicale!
Stridule pel filare
moveva il maestrale
6le foglie accartocciate.

Scendea tra gli olmi il sole
in fascie polverose:
erano in ciel due sole
nuvole, tenui, róse:
11due bianche spennellate

in tutto il ciel turchino.

Siepi di melograno,
fratte di tamerice,
il palpito lontano
d’una trebbïatrice,
17l’angelus argentino...

[p. 22 modifica]


dov’ero? Le campane
mi dissero dov’ero,
piangendo, mentre un cane
latrava al forestiero,
22che andava a capo chino.