Non mai più bella luce o più bel sole

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Buonaccorso da Montemagno il Vecchio

XIV secolo N Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Non mai più bella luce o più bel sole Intestazione 10 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Buonaccorso da Montemagno


[p. 332 modifica]

     Non mai più bella luce o più bel sole
Del viso di costei nel mondo nacque;
Nè ’n valle ombrosa erranti e gelide acque
4Bagnâr più fresche e candide vïole;
     Nè, quando l’età verde aprir si vuole,
Rosa mai tal sopra un bel lido giacque;
Nè mai suono amoroso al mio cor piacque
8Simile all’onorate sue parole.
     Dal bel guardo vezzoso par che fiocchi
Di dolce pioggia un rugiadoso nembo
11Che le misere piaghe mie rinfresca.
     Amor s’è posto in mezzo a’ suoi begli occhi
E l’afflitto mio cor si tiene in grembo;
14Troppo ardente favilla a sì poca esca.