Novellino/XXXIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXXIV

../XXXIII ../XXXV IncludiIntestazione 5 maggio 2009 75% Novelle

XXXIII XXXV

Fue un savio religioso, lo quale era grandissimo tra li Frati Predicatori, il quale avea uno suo fratello che s’atendea di cavalcare in una oste nella quale s’aspettava ch’al postutto battaglia sarebbe co’ nimici. Andò aquesto suo fratello frate per ragionare co·llui anzi che andasse: lo frate l’amonìo assai e disseli molte parole, in tra le quali e dopo le quali disse queste parole:

«Tu andrai al nome di Dio: la battaglia è giusta per lo Comune tuo. Sie produomo e non dubitare di morire, ché forsi sanz’ugni ciò ti morestu».