Obras Poéticas de Glauceste Satúrnio/Sonetos/XCVII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XCVII

../XCVI ../../Canzonette IncludiIntestazione 12 settembre 2015 100% Poesie

Sonetos - XCVI Canzonette
[p. 151 modifica]

XCVII

 
     Questo, che la mia Musa oggi a te rende,
Indegno omaggio di beltá si rara,
Non lo sdegnar, ti chiedo, ó Nice cara,
4Nice, di ch’il bel volto il cor m’accende.
 
     Di merti tuoi quel, ch’il mio canto prende,
Onorato argumento (ó legge amara!)
D’umili voci alla cadenza avara
8Non si concede, fugge, e se difende:
 
     Desti nel alme poi la meraviglia
Del nome tuo quel dissonante accento,
11Che preziosi i miei voti mi consiglia:
 
     A cosi dolce indulto andró contento,
Se tu di Citheréa, di Giove figlia,
14Non disapprovi, ó Nice, ’l mio concento.