Opere (Lorenzo de' Medici)/XVII. Rime varie o di dubbia autenticitá/III. Laude

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
III. Laude

../II. Capitoli/Capitolo II. ../IV. La Nencia da Barberino IncludiIntestazione 13 novembre 2016 75% Da definire

XVII. Rime varie o di dubbia autenticitá - Capitolo II. XVII. Rime varie o di dubbia autenticitá - IV. La Nencia da Barberino
[p. 273 modifica]

III

LAUDE


Cantasi come «Dalla piú alta stella».          


     Dalla piú alta stella
disceso è in terra un divino splendore,
gloriosa Regina,
vergine, sposa e madre del Signore.
O luce mattutina,
felice chi s’inchina
a questa santa madre onesta e bella.
     O cordial dolcezza,
o sommo gaudio, o singular conforto,
Vergine santa e pia,
scala del peccator, trionfo e porto;
vaso del bel Messia
Gesú, dolce Maria,
guidaci a quel tesor che ’l mondo sprezza.
     Tu se’ madre sí degna,
che ’l ciel, la terra, il sol, le stelle e ’l mare
di te fan festa e gloria;
o luce pellegrine, ardente e chiare,
o eternal memoria,
porta, trionfo e gloria
di quel tesor che in ciel felice regna.