Pagina:AA.VV. - Commedie del Cinquecento, Vol. I, Laterza, 1912.djvu/413

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

nota 405


Che il titolo della commedia sia propriamente Calandria, e non Calandra, come recano, non si sa perché, quasi tutte le stampe, è cosa indubitabile. Giá notò il Ginguené doversi preferire la prima alla seconda forma per la ragione che in essa commedia si contengono «les aventures et les hauts faits de Calandro»1 . E, ai nostri tempi, piú precisamente e piú chiaramente osservò il Gaspary che il titolo della prima stampa «è il titolo esatto (la commedia di Calandro), foggiato come Asinaria, Cistellaria, Cassarla, Cof anuria, Vaccaria, Aridosia»2. Ciò non ostante, la duplicitá dei titoli offerta dalle edizioni (nelle quali, anzi, ripeto, prevale di gran lunga la forma errata) si ripercosse, com’è naturale, anche nelle scritture dei critici e degli storici: perpetuandosi cosí una deplorevole confusione che è sperabile non abbia piú ad aver luogo dopo la presente ristampa. La quale, dunque, si fonda, come ho giá detto, su quella senese del 1521; ma non su di essa esclusivamente. A correggerne o compierne, infatti, alcuni errori e scorrezioni e omissioni mi ha giovato quest’altra edizione, di poco posteriore alla prima, che afferma, nientemeno, di derivare direttamente dall’autografo del cardinal da Bibbiena: La Calandra | Comedia nobilissima et ridicu- | losa, tratta dallo originale | del proprio autore. | MDXXVI [e innanzi a Prologo: Comedia nobilissima et ri- | diculosa intitolata Ca- | composta per | il Reverendiss. Car- | dinale di Santa | Maria importi- | co da Bibiena; e in fine: Stampata in Vinegia per Znanantonio et fratel- | i da Sabio. Ad instantia di Messer Nicolo et | Dominico fratelli del Iesu. M.D.XXVI3. E, talvolta, ho pur tenuto presente l’altra edizione curatane dal Ruscelli: Delle Comedie

| elette | novamente raccolte in- | sieme, con le correttioni, & 3 annotationi di | irolamo Ruscelli, Libro primo. | Nel quale si contengono l’infrascritte Comedie. | La Calandra del Cardinal Bibiena. | La Mandragola del Machiavello, | Il Sacrificio, & gli Ingannati degl’intronati. | L’Alessandro, & l’Amor costante del

  1. Histoire littèraire d’Italie, vi (Milano, Giusti, 1821), 166.
  2. Storia della letteratura italiana, Torino, Loescher, 1891, li 2, 300.
  3. Che derivi dall’originale non credo, poiché giá nel titolo se ne allontana sicuramente. Ad ogni modo, per ciò che riguarda la commedia, questa edizione dovè esser condotta su una buona e corretta copia. Del prologo, invece (che è, come dico nel testo, non del Bibbiena, ma del Castiglione), l’editore ebbe certo fra mano una trascrizione infelicissima che altera e guasta stranamente la genuina forma castilionesca.