Pagina:Albini - Le nostre fanciulle.djvu/202

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
160 Le meticolose

che ogni tanto le porta via una buona ora di tempo, un’ora di vita...!

E dire che questa vita è così breve che non basta per compiere tutti i doveri che abbiamo verso gli altri e verso noi stessi! Quasi non ci lascia neppure il tempo di renderci conto di tutte le interessanti cose che ne circondano cosicchè, giunti al tramonto, siamo colpiti da verità che ancora non avevamo scorto, malgrado il nostro continuo guardarci intorno.

Le meticolose fanno gli uomini pigri ed egoisti. Lasciarsi spazzolare, che è per certuni una cosa tanto irritante, finisce col diventare per i mariti di queste donne, una voluttà; sentire un’unghia ostinata che ricerca invisibili nidi di polvere nel velluto del bavero; una mano che trattiene una gamba che si decideva al passo, per dare un’ultima spazzolatala all’orlo dei pantaloni; delle dita che scoccano un ul- timo colpetto sulla tesa del cappello, quando già la testa è fuori dell’uscio, pare sia una cosa molto piacevole.

Io ho osservato che molti di questi uomini, i quali hanno la soddisfazione di avere in casa una moglie perfetta (che non s’interessa cioè

160 Le meticolose