Pagina:Albini - Le nostre fanciulle.djvu/50

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8 Per salire


ad occhi aperti, da queste larve di amore, da questi ardenti desideri di devozione e d’abnegazione, per giungere alla luce serena di un amore vero, alla coscienza di reali doveri e di reali sacrifici. Ma sappiamo pure che quei sogni e quelle speranze sono pericolosi quando non sopravviene più tardi il sentimento vero a realizzarli.

Per questo vi diciamo di sfuggire il pericolo di una vita eternamente sognante e infiacchita dall’inutile desiderio di un nido proprio, proponendovi uno scopo, dandovi una mèta di lavoro. Molte fanciulle anche in Italia lo sanno oramai: gruppo eletto di anime coraggiose, che mostrano coll’esempio quanta gioia si può trovare nell’attività; come si possa in una vita di dedizione, avere un compenso alla mancata maternità. Oggi molte mamme e molti babbi ignorano il tormento di non trovare un marito alle loro figliole e provano delle compiacenze sconosciute ai genitori di una volta: quello di avere intorno delle figlie che non si preoccupano dell’avvenire, fanciulle operose e contente che non saranno un giorno di peso ai fratelli e non si troveranno infelici

8 Per salire