Pagina:Albini - Le nostre fanciulle.djvu/83

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Ore gaie 41

quel nostro mondo veramente nostro, così spesso trascurato per prodigar fuori dei tesori di bontà — ciò che pure soddisfa maggiormente l’amor proprio, ma non certamente la coscienza.

Adorate Dio in laetitia, amate in laetitia, studiate, lavorate e beneficate in laetitia.

La giovinezza deve spargere rose intorno a sè, per consolazione dei vecchi che stanno dietro, per l’allegrezza dei piccoli che le vengono innanzi.

Ore gaie 41