Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/52

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


,o LETTERA congiura, dicendo: cbormai ceffaffero di perfegur tar i padri, e la Chriflianìtà effendo egli Cbriftiano: Etfepur penfauauo farci qualche difpiacere,cominciaffcro da lui, ch’egli haueua da effere il primo a morire. Con quello cominciamo alquanto a temere: percioche fe ben fanno ch’egli nongouerna, tuttala gli hanno gran rifpetto, e riueren^a, $ lo ten gono per moltofauio e prudente. La ter^a cofa che ci die qualche aiuto fùvn Signore chiamato Chicafro, il più potente di tutto Bungo ( ilquale pochi giorni fono è morto).Co fluì nella confultache fecero i Signori grandi, per mandare i capitoli fudetti all{egiouane, nonvolfe mai confentire in quelli che proponeua Cicacata, ne quali tutti gli altri con fentiuano. il primo capitolo era, che offendo i padri cagione fi tanti diflurbi,fuffero almeno sbanditi, cfcacciati da tutto il regno. il fecondo che fi rouinaffe la Chiefa di Vfuqui, luoco doue Uà la corte-,& che non fi parlajje più di far Chrifliani in quel paefe. qqe quali capitoli per non ci hauer confentito Chiché fro, non fi prefentornoùl che fu gratta di Dio 7f.S. perchè il fudetto Chic afro non era flato mainofiro amico: ma per ejfer egli nemico di Cicacata cedendo che coftui ci era contrario, fi deliberò fauorirne, per far difpiacere a Cicacata: & -venne dopoi avifitare i padri, e raccontò quanto era paffato traloro,offerendoli ejfer noflro amico, & fiorirci fempre perl’auenire. Con queuefte cofe, efopratutto con la promde^s. di’HzS. che da, e toglie il potere, come & quando