Pagina:Alfieri - Vita, I, Londra, 1804.djvu/103

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

EPOCA SECONDA. CAP. X. 101

e che indicava un certo carattere. Bisognò in [1766.] somma ch’io mi piegassi moltissimo. Ma grazie alla mia buona sorte questo non mi tolse poi di rialzarmi in appresso interissimo.

E qui darò fine a questa Seconda Parte: nella quale m’avvedo benissimo che avendovi io intromesso con più minutezza cose forse anco più insipide che nella Prima, consiglierò anche il Lettore di non arrestarvisi molto, o anche di saltarla a piè pari; poichè, a tutto ristringere in due parole, questi otto anni della mia adolescenza altro non sono che infermità, ed ozio, ed ignoranza.




  Alfieri, Vita. Vol. I. 7