Pagina:Alfonso Varano - Opere scelte 1705-1788.djvu/210

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
188 annotazioni
Pag. 179. ....... e pregio mio sublime
Quest’è, che ascoso un Dio d' amor sospira, ec.

Iddio velato sotto le spezie Eucaristiche fu già profeticamente enunciato da Isaia con quelle parole: Vere tu es Deus absconditus.

Pag. 181. Se Dio tal non porgeagli aìta e lena
A vincer atta.

Ben potè l’Augusta Sovrana appropriarsi in questa occasione le parole, che disse Giuditta nel suo Cantico di ringraziamento: Deus conterens bella, Deus nomen est illi, qui posuit castra sua in medio populi sui, ut eriperet nos de manu omnium inimicorum nostrorum. Judith cap. XVI.