Pagina:Amori (Savioli).djvu/89

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Npag.png80


S’altro fu poi, non volgasi
     Dell’opra in me la colpa:
     Amor del tutto origine,
     Il solo Amor ne incolpa.

Onnipossente, indomito,
     Signor d’incerte voglie
     Lega a suo grado gli animi,
     E a grado suo gli scioglie.

Che non s’udì dal Tessalo
     Deidamía giurare?
     Fede giurò perpetua,
     Giurò di ritornare.

Rise Il figliuol di Venere
     I giuramenti, e i voti;
     E voi, gridò, portateli
     Pel mar Carpazio, o Noti.