Pagina:Andrea da Barberino - Guerino detto il Meschino, 1841.djvu/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo viii. 79

assalisse il campo, aspettando egli a muoversi secondo la varia fortuna della battaglia.

Mossa la prima schiera, andarono fuori della città ad assalire il campo come loro aveva comandato il Meschino. Messer Brandisio andava dietro alle bandiere, ma quel capitano volle dar addosso ai Saccomani senza che ne avesse avuto ordine, e così in discordia entrò nella battaglia. Messer Brandisio fece gran prodezze della sua persona colla lancia e colla spada. Il capitano poi entrato tra i Saccomani, alquanti ne fece morire; ma un cavaliere arrivatogli in tempo addosso lo ferì colla sua lancia, e passollo da parte a parte, onde cadette morto da cavallo. I Mediani vedendo il lor capitano morto, si misero in fuga, e lasciarono messer Brandisio nella battaglia, il quale come vide la sua gente fuggire, voltò il cavallo, e sempre combattendo tornò indietro con gran fatica. E sarebbe forse perito sotto i colpi de’ nemici che d’ogni parte l’opprimevano, se il Meschino uscito ad incontrar battaglia fuori della città e incontrati quelli che fuggivano, non li avesse respinti indietro a gran pena, e riordinate le schiere de’ combattenti. In questo punto il Meschino pregò Dio che gli desse grazia di ritrovare il padre, dicendo che egli non adorerebbe altro Dio che la Trinità del Padre, del Figliuolo e dello Spirito Santo, qualunque altra fede tenesse il padre suo, e fatto il segno della croce, entrò nella battaglia, e passò a forza d’armi fra mezzo le file nemiche, seguito dalla sua schiera francamente. Messer Brandisio veduto questo soccorso, si rivolse anch’esso alla battaglia co’ suoi, e tanto animosamente combatterono, che avrebbero rotta tutta questa gente, se un nuovo accidente non fosse sopravvenuto a contrariare lor disegni.

Cominciò un rumore nel campo alle bandiere del capitano. Era una moltitudine di corridori ripartiti qua e là pel campo, i quali raccoltisi insieme, e più con gridi che con fatti assalirono i Medianiti, e misero loro tanta paura per la quale cominciarono essi a fuggire. E quando Brandisio li vide fuggire, pieno di rabbia disse queste parole: «O Dio, ben disse il vero quel matto, quando ebbe detto: Non andate a corte perchè vi ha un pazzo più dì me. E più pazzo fu bene il mio signore a fidarsi di questa gente codarda, chè in verità meriterebbero