Pagina:Anime oneste.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

comincia il dramma 165

stavo per dirti: non nasconder nulla alla nostra famiglia, che è pure la tua....

— Ma senti, Sebastiano....

— Lasciami dire, aspetta un momento. Voleva dunque dirti: — noi non abbiamo alcun diritto sopra di te e tu puoi fare quello che vuoi. Ma noi ti amiamo tutti, tutti, comprendi, ed io forse più degli altri.... ti amiamo e vogliamo il tuo bene. Se egli veramente ha buone intenzioni deve spiegarsi, deve dire....

— Ma non è vero nulla, non è vero nulla!...

— Ci deve essere qualche cosa, ci deve esser stato per lo meno qualche cosa, Anna, non negarmelo, aspetta....

Andò verso l’uscio, aprì, si assicurò che nessuno poteva udir nulla e ritornò presso la cugina.

In quei pochi istanti un pensiero generoso era balenato ad Anna. Confidare a Sebastiano tutta l’anima sua, tutto il peso della passione che alle volte voleva schiacciarla, appunto perchè compressa da un segreto che a lei, anima aperta e trasparente, pareva quasi colpevole. Dacchè l’anima di Caterina le sfuggiva, Anna