Pagina:Anime oneste.djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la vita in famiglia 53

debole, una bambina? Come vuoi che sopporti le seccature del piccino? Ha bisogno ancora di giocare e ne ha anche voglia, credilo pure. Eppoi vuoi che te lo porti a passeggio, come fa la servetta?

— Per questo c’è Rosa....

— No, lasciamo andare. Oggi Annicca dice così, ma un altro giorno potrebbe rinfacciarci di averla collocata al posto di una serva....

— Non lo credo. È d’indole buona — rispose Maria, un po’ contrariata.

— Appunto per ciò non dobbiamo abusarne. — osservò Paolo Velèna montando l’orologio come faceva ogni notte, e mettendolo nel portaorologio di semi di mellone legati con fili d’oro.

Maria spense il lume e accese la lampada da notte posta dentro il camino per miglior sicurezza.

Nella penombra quasi rosea, ove il letto biancheggiava con una dolce aria di riposo, Maria ebbe il coraggio di esporre il suo desiderio al marito, e che era quello di risparmiare davvero la spesa di Elena, giacchè si poteva farlo.