Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo quarto, 1840.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
70

sulle basi, quando è possibile esattamente; oppure moltiplicare l’indice del segno radicale pel grado della radice, che vuolsi estrarre, quando ci si contenti soltanto di notarla.

§. II.

Traduzione approssimativa dei Radicali in decimali; e segnatamente dei Radicali quadrati e cubici.

1. Riguardando un Radicale come il simbolo della radice esatta della sua base (pag. 47), dopo aver tradotta questa in un numero indefinito di cifre decimali (pag. 13, 27), nella operazione parimente indefinita, che attualmente si fà sul resultato per ottener le successive cifre di cotesta radice, a tenore di quanto precedentemente si è detto (pag. 42), consiste ciò, che noi intendiamo per Traduzione approssimativa dei Radicali in decimali.

Noi non sapremmo quì assegnare alcun processo generale pei Radicali di qualunque nome, od indice; ma, limitandoci soltanto ai Radicali quadrati e cubici, ci contenteremo per i primi di darne un saggio sull’esempio semplicissimo di (p. 45), ove di seguito alla base 2 si sottintendono scritti quanti mai ambi di zeri si vogliono, separati da essa con una virgola