Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo secondo, 1838.djvu/23

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

23

«Trovata una tal cifra e scrittala a destra della precedente sopra la linea orizzontale, come seconda cifra del diminutore che si cerca, il prodotto di essa pel numero dato si sottrarrebbe pure nel modo stesso da quel secondo diminuendo parziale.

«E così di seguito fino alla ultima cifra del diminuendo totale, la quale si abbasserebbe a destra del resto già ottenuto per aver l’ultimo diminuendo parziale, e quindi di l’ultima cifra del diminutore cercato; e finalmente l’ultimo resto voluto.»

10. Questa operazione, eseguita sul diminuendo totale per mezzo del numero dato, dicesi Divisione, in quanto che per essa, prescindendo dall’ultimo resto che si trova, non si fa in sostanza che decomporre, o dividere un certo numero proposto in un numero dato di parti uguali, e queste le più grandi possibili; quindi è, che relativamente ad una tale operazione il diminuendo, sù cui si opera, prende il nome di Dividendo; il numero dato, per mezzo di cui questa operazione si fa, prende il nome di Divisore, ed il diminutore, che si ottiene, dicesi Quoto, o Quoziente, come quello che indica il quanto e non più esce o si cava dal Dividendo; il resto poi ordinariamente mantiene lo stesso nome, se non che qualchè volta, per