Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo secondo, 1838.djvu/71

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

71

sto numero e fate d’un tal resto la potenza del medesimo grado. Se la operazione è stata fatta bene, il resto definitivo di questa seconda potenza sarà lo stesso di quello della prima, che vuolsi verificare».

4. Passando alle Operazioni inverse, e segnatamente alla Sottrazione, siccome un Diminuendo si può riguardare come resultante dall’Addizione de’ Diminutori al Resto, che si trova dopo la sottrazione, così per quello che precede si conclude

1.° Che, se la sottrazione di uno o più Diminutori da un Diminuendo proposto è stata fatta bene, bisogna, che il resto definitivo di lui sia lo stesso del resto definitivo della somma resultante dall’Addizione de’ resti definitivi parziali de’ Diminutori al resto definitivo del Resto della operazione. Perciò per la verificazione della Sottrazione si propone la seguente resola:

«Cercate il resto definitivo del resto della operazione, ed i resti definitivi de’ diminutori, e fate la somma di tutti. Poi cercate il resto definitivo di questa somma, e quello del diminuendo. Se la operazione è stata fatta bene, questi due ultimi resti saranno tra loro uguali».

Nel caso particolare, in cui più diminutori