Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo terzo, 1839.djvu/11

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

11

gliono chiamare numeri fratti o frazionarii, ed anche numeri rotti, o semplicemente Rotti.

In opposizione un numero qualunque, concreto o nò, che non sia, o non si consideri come il resultato, o quoziente esatto di divisione alcuna; oppure, che per valutarlo come concreto non bisogni riguardare il numero sottinteso come spezzato in parti, dicesi numero intiero, o semplicemente un Intiero.

Chiamandosi duplo, triplo, quadruplo,... e generalmente multiplo di un numero un’altro numero, che sia il prodotto del primo respettivamente moltiplicato per 2, 3, 4,.. e generalmente per un terzo numero qualunque, e nello stesso tempo chiamandosi reciprocamente subduplo, subtriplo, subquadruplo,.. e generalmente submultiplo di un numero un’altro numero, che sia il quoziente esatto del primo respettivamente diviso per 2, 3, 4,.. e generalmente per un terzo numero qualunque, mentre un numero intiero sarà o denoterà un certo multiplo del numero sottinteso, si può dire, che una frazione qualunque denoti un certo multiplo di un submultiplo, od anche un certo submultiplo di un multiplo, preso o da prendersi sul numero sottinteso medesimo.

5. In una frazione servendosi del numero sottoscritto al taglio per denominare la specie