Pagina:Artusi - La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, Landi, 1895.djvu/420

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
400

sate il latte caldo a poco per volta e fate che la farina si cuocia. Indi aggiungete lo zucchero e la cioccolata e quando il composto sarà tutto immedesimato levatelo dal fuoco e lasciatelo diacciare. Per ultimo aggiungete il rhum e le uova, prima i rossi, poi le chiare montate.

Ungete di burro un vassoio che regga al fuoco, versateci il composto, ponetelo nel forno di campagna o semplicemente sopra un fornello fra due fuochi, e quando sarà rigonfiato servitelo caldo.

È una dose da poter servire a sei persone.


516. - Soufflet di farina di patate

Zucchero, grammi 100.
Farina di patate, grammi 80.
Latte, mezzo litro.
Uova, N. 3 e due o tre chiare.
Odore di vainiglia o di scorza di limone.

Ponete lo zucchero e la farina in una cazzaruola e versateci il latte diaccio a poco per volta mescolando.

Mettete il composto al fuoco affinchè assodi, girando il mestolo, senza curarvi di farlo bollire. Aggiungete la vainiglia, o la scorza di limone, e quando sarà tiepido mescolateci i tre rossi delle uova, poi montate le chiare ed unitecele bel bello.

Versatelo in un vassoio di metallo e, collocato sopra il fornello, copritelo col coperchio del forno da campagna fra due fuochi, aspettate che gonfi e rosoli leggermente. Allora spolverizzatelo di zucchero a velo e mandatelo subito in tavola che sarà lodato per la sua delicatezza e, se ne resta, sentirete che è buono anche diaccio.

Questa dose potrà bastare per cinque persone.