Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1911, IV.djvu/127

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


PARTI-: TERZA che era del !or amore consapevole, di mandarla a confortare e pregarla che per amor di lui volesse far buon animo e atten¬ dere a ricuperare la sanità. A la donna le salutazioni e conforti de l’amante furono di meraviglioso piacere, come a colei che il suo Pandolfo amava più che la vita propria. Le pareva poi che il morire tanto non le dovesse dispiacere se ella avesse potuto averlo a starsi seco e con lui ragionare. E conoscendosi di punto in punto mancare, entrò in tanta gelosia che altra donna dopo lei devesse goder Pandolfo. che questo pensiero molto più la tormentava che 1’¡stessa morte: onde s’andava imaginando come potesse avvenire che di compagnia morissero e fossero insieme sepelliti. E lungamente essendo in questi pensieri dimorata, deliberò prima che morisse di parlar con Pandolfo, con speranza che devesse succedere, come conietturar si può, ciò che poi successe. Ella aveva una cassa in camera capace d’un uomo, la quale a posta era stata fatta per celarvi dentro l’amante in qualche caso fortuito che fosse avvenuto quando egli era seco, come più volte avvenne che Pandolfo vi si ascondeva per quattro e cinque ore. La cassa, come il co¬ perchio calava giù, si fermava di tal sorte che senza chiave aprirsi non poteva, ed aveva qualche buco per ¡spiraglio. In questa cassa teneva ella tutte le sue più care cose. Mandò, dopo molti pensieri fatti, pregando Pandolfo che la seguente notte devesse andar a vederla; il che al giovine fu sommamente grato. Il quale ci andò a l’ora determinata e fu da la fante in casa intro¬ messo e indi a poco ne la camera condutto. Il marito de la Fran¬ cesca, dopo che ella infermò, s’era ridutto a dormir di sotto in una camera terrena, e soleva talora mandar la notte o venire a vedere come stava la moglie, a la cura de la quale non man¬ cava di quanto era il bisogno. Ella, che quella notte voleva libe¬ ramente per una buona pezza ragionar con l’amante, si sforzò, prima che Pandolfo in camera entrasse, di mostrar un poco di star meglio, e disse che non voleva altra donna in camera per quella notte che la fante. E cosi restarono elle due sole. Ivi adun¬ que essendovi Pandolfo arrivato, furono molte lacrime sparse prima che gli amanti si potessero dir una parola. A la fine dopo