Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/193

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 185 —


scava lo spirito. La passione, ond’ero tutto compreso, mi fece eloquente, di quella eloquenza che è tutta nell’accento della verità, di quella eloquenza che discopre alla libera i più intimi recessi dell’anima.

— Signora, e siete voi che parlate così? Dubitate di me, voi, che mi avete conosciuto in poche ore di colloquio più che altri non farebbero in dieci anni di vita? Qua, la vostra mano sul mio cuore! È il cuore di un uomo leale, di un uomo che quando non può dir cosa gradita si costringe al silenzio, ma non si è macchiato mai le labbra con una menzogna. E credete dunque che io possa far così poca stima di voi? No, non è vero, non lo credete. Ditemi che è così; ditemi che una nube importuna vi è passata sugli occhi, e che ora ella si è dileguata. Abbiate fede in me, ve ne supplico; se io non vi tenessi per una gentildonna, degna di tutto