Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/199

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 191 —


le palpebre, mostrando due occhioni lucenti di smalto.

— Lasciala dormire, poverina; non vedi che ha sonno? —

Cesarino lasciò incontanente la maglia del congegno, con gran soddisfazione di sua madre, che temeva di vederglielo trattare così liberamente.

— È in casa da vent’anni; — mi diceva la contadina; — me l’ha regalata il mio povero marito, il giorno della mia festa.

— Se non m’inganno, — ripigliai, — è santa Rosa di Lima. Vi chiamate Rosa, voi?

— Ai vostri comandi. —

Tutta la camera faceva testimonianza della medesima cura con cui era stata conservata quella reliquia dei primi anni di matrimonio. Poco lontano dal cassettone luccicava il forziere di legno intagliato, in cui le massaie della campagna custodiscono la biancheria e