Pagina:Barrili - La legge Oppia, Genova, Andrea Moretti, 1873.djvu/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

atto terzo 111


Fundanio

(di dentro)

Or dunque, ai voti!

Banditore

(di dentro)

Quiriti, al ponte dei suffragii. Venga innanzi la centuriaFonte/commento: Pagina:Barrili - La legge Oppia, Genova, Andrea Moretti, 1873.djvu/124!

Plauto

(affacciandosi dall’intercolonnio)

Ah, ah! come si vota quest’oggi! ridendo. Il ponte dei suffragi è pigliato d’assalto. Qua la tavoletta, distributore, e via! Eccola già nella cesta. Si finirà presto, così! E qui sotto, vedete i personaggi più gravi, che parevano i più caldi partigiani della legge, come circondano Valerio! Vedi, eh, Fulvia, come gli stringono la mano, congratulandosi con lui! Perfino Cornelio Cetego! E Sempronio Gracco! Gli è tutto dire! Povera legge Oppia, ti vedo brutta!

Annia

Nacque, visse, morì.

Plauto

Breve compendio di più lunga vita. Ma zitto! la prima centuria ha votato. Aspettate; contano. Ah, non c’è nemmanco da farne due mucchi!

Volusia

Vanno tutti da una banda, i voti!

Plauto

Segno che son tutti contrari.

Marzia

Che gli Dei sperdano l’augurio.