Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/146

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
112 Dei Delitti

hanno fatto nascere. Se una pena eguale è destinata a due delitti che disugualmente offendono la società, gli uomini non troveranno un più forte ostacolo per commettere il maggior delitto, se con esso trovino unito un maggior vantaggio. Chiunque vedrà stabilita la medesima pena, di morte per esempio, a chi uccide un fagiano, ed a chi assassina un uomo o falsifica uno scritto importante, non farà alcuna differenza tra questi delitti, distruggendosi in questa maniera i sentimenti morali, opera di molti secoli e di molto sangue, lentissimi e difficili a prodursi nell’animo umano, per far nascere i quali fu creduto necessario l’ajuto de’ più sublimi motivi, e un tanto apparato di gravi formalità.

È impossibile di prevenire tutti i disordini nell’universal combattimento delle passioni umane. Essi crescono in ragione composta della popolazione, e dell’incrocicchiamento degl'interessi particolari, che non è possi-