Pagina:Bellamy - L'avvenire, 1891.djvu/104

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
102

corporazione viene scelto fra i sopraintendenti, dai membri onorari della corporazione, cioè da quelli che hanno compiuto il servizio e possiedono il loro congedo; come sapete noi veniamo collocati a riposo dopo il 45° anno di età e possiamo passare il rimanente della nostra vita ad istruirci maggiormente ed a godere dei piaceri.

Naturalmente però i rapporti della nostra vita attiva, hanno su di noi una grande influenza; le amicizie, formate allora, durano sino alla fine della vita, noi restiamo sempre membri onorari della nostra corporazione e conserviamo il più vivo interesse per la sua prosperità nella generazione seguente. Nei clubs, formati dai membri onorari di varie corporazioni, e dove ci riuniamo, ci intratteniamo con affetto, di cose che si riferiscono a tali circostanze, ed i giovani industriali che ascoltano la critica di noi tutti, si preparano all’adempimento dei loro doveri. La nazione tien conto di ciò ed affida ai membri onorari la scelta del generale della corporazione, e oso dire, che nessuna antecedente forma di società poteva ottenere un corpo elettorale più perfetto, visto l’assoluta imparzialità, la conoscenza completa delle speciali capacità dei canditati, la sollecitudine per il miglior risultato e la completa assenza d’egoismo; tutti sentimenti propri a ciascuno elettore».

«Ognuno dei dieci tenenti-generali delle divisioni viene scelto fra i generali della corporazione dai membri onorari di essa. Ciascuna naturalmente inclina a scegliersi il proprio generale, ma nessuna ha voti sufficienti per eleggere un uomo che non venga protetto dalla maggioranza dell’altra. Vi assicuro, che in queste elezioni c’è molta vivacità».

«Probabilmente il presidente verrà eletto fra i dieci rappresentanti delle grandi divisioni».

«Sicuro, ma questi rappresentanti non sono eleggibili a presidenti, finchè non abbiano vissuto un certo numero d’anni, fuori servizio. Avviene di rado che qualcuno seguendo gradatamente tutti i gradi sino a quello di rappresentante, vi giunga prima dei quarant’anni ed a servizio compiuto ha ordinariamente 45 anni. Se è più vecchio, finisce il servizio; se è più giovane viene tut-