Pagina:Beltrami - Bramante poeta.djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


XV.



     Tu m'hai fatto in un punto lieto e tristo
Luchino: ond'io di te mi doglio e lodo:
D'una cosa ho spiacer, dell'altra godo
4Così vivo intra dui con forze misto.

     Nè sèguito l'impresa nè desisto
Se prima gire o star da te non odo:
Ma quel che ci può dare e torre il modo,
8Fa che sia, per mio amor, da te provvisto.

     E cerca di saper se la mia vita
Si vuol partir da voi, come dicesti,
11Acciò che possa procacciar di morte.

     Ma se mi porgi questa volta aita
Mai più lieto uom di me non conoscesti;
14Pensa per te s'amor nel petto porte.