Pagina:Bernardino da Siena - Novellette ed esempi morali, Carabba, 1916.djvu/149

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

esempi e detti morali 137

le cerimonie di santa Chiesa, e gli altri dànno contra a la Chiesa.


III.


Doh! io voglio che tu ne porti un essemplo, che non so’ se l’udisti mai, di quello che disse Pietro Pettinaio. Era andato a Pisa per comprare ferri da pettini, che era sua arte; e in questo tempo che egli era andato, a Siena s’era rimosso uno stato, e certi usciti erano andati verso Pisa. Eglino trovarono santo Pietro per via, che tornava a Siena. Eglino gli dissero, credendo che egli avesse spirito di profezia: “O Pietro, quando tornaremo noi a casa nostra, che ne siamo stati cacciati da chi ha potuto piú di noi?” Rispose santo Pietro: (doh! odi buona parola o scrittore, scrivela questa); disse cosí: “Quando coloro saranno pieni di peccati atti a èssar puniti, e quando voi sarete purgati de’ peccati vostri, e voi tornarete, e loro saranno cacciati: e cosí poi addiverrà a voi un’altra volta; che quando i vostri peccati saranno moltiplicati e i loro purgati, ed ellino tornaranno e cacciaranno voi.”


IV.


Fu uno cittadino in una città nella quale erano molte parti, e venendo questo cittadino in infermità, egli si confessò d’ogni suo peccato che elli si ricordò. E questo tale aveva dentro in sé te-